LIFESTYLE

Perché le auto elettriche ibride rappresentano il futuro

Per gli appassionati di motori, uno degli argomenti hot del momento riguarda il futuro dei veicoli ibridi. Così se durante le vostre vacanze estive volete saperne di più su questo tema, potete concentrarvi su quella che è l’offerta odierna, la quale si sviluppa per le auto elettrificate su tre macro categorie: mild hybrid, full hybrid e hybrid plug-in. Le caratteristiche di questi veicoli variano molto in base ai modelli, alle tipologie a cui appartengono e naturalmente anche il prezzo ha la sua importanza. Per questo motivo se state pensando di passare a un veicolo ibrido, è meglio saperne di più e rivolgersi alla concessionaria più vicina di riferimento.

Attualmente l’offerta di auto ibride in Italia è in netto e costante aumento. Le ragioni di questo trend sono davvero molteplici, dato che in alcune città soprattutto durante l’estate è consentito il transito esclusivamente a quei veicoli che hanno queste caratteristiche. Da una parte c’è questa stretta a livello legislativo della UE, al fine di ridurre le emissioni di CO2, dall’altra ci sono incentivi statali volti a garantire l’acquisto e l’immatricolazione di veicoli con le caratteristiche sopra citate.

Partiamo da una premessa fondamentale: che cos’è un’auto ibrida?

Si tratta di veicolo dotati di motore endotermico, benzina o diesel, affiancato però da un altro motore, stavolta elettrico. Un’unità propulsiva alimentata da batteria al litio con accumulo di energia. Nel momento in cui si valuta l’acquisto di un veicolo ibrido, c’è però da sapere che le ibride plug-in al momento sono la soluzione ottimale, in quanto ci consentono di viaggiare con un maggiore margine di autonomia, sfruttando il solo motore elettrico. Stesso discorso per le auto elettriche pure EV, le quali possono percorrere tragitti di 150-400 chilometri, in elettrico.

 

Perché scegliere oggi un modello di auto ibrida: Suzuki

La Suzuki a Cosenza si sta muovendo molto bene in questo senso con una gamma di veicoli con un ottimo rapporto qualità prezzo.  Le ragioni per passare a questo tipo di veicolo sono davvero tante. Andiamo infatti dai vantaggi e dai benefici fiscali, senza dimenticare il fattore consumi, estremamente ridotto quando ci si sposta in versione ibrida. Non bisogna inoltre escludere il risparmio netto sulla manutenzione, così come la possibilità di circolare in città e centri dove vige il blocco di circolazione. Aspetto che specialmente durante l’estate e in molte città d’arte, in Italia e nel resto d’Europa è sempre più attuale. Un altro punto a favore, allo stato attuale delle cose, è dato dagli incentivi di acquisto di auto ibride Suzuki. Prima di valutare ed effettuare l’acquisto, si consiglia infatti di informarsi al fine di accedere a un incentivo regionale o statale, valido per tutti i modelli ibridi, dove particolarmente la versione plug-in gode di uno sconto di oltre seimila euro. Che dire poi della possibilità di non pagare il bollo per i primi cinque anni rispetto alla prima immatricolazione: punto a favore per chi sta pensando di passare a un veicolo ibrido, questo. Chi ha già avuto la possibilità di guidare e testare un’auto ibrida sa bene che per quanto riguarda il discorso consumi e manutenzione, non ci sono paragoni rispetto ai modelli standard, dove invece freni, frizione e consumi sono un tasto dolente per chi utilizza quotidianamente la propria vettura.

 

Punti a favore delle auto ibride

 

Anche le regioni e le province del sud Italia stanno seguendo questo trend, facendo una considerazione finale, c’è da dire a è consigliabile comprare auto a Cosenza da concessionarie autorizzate Suzuki che garantiscono anche il postvendita in maniera trasparente.  I motori a combustione interna funzionano meglio quando sono sottoposti a un carico costante. I motori che funzionano nella loro configurazione più efficiente avranno una maggiore longevità, saranno meno complessi, costeranno meno per il produttore ed emetteranno minori emissioni. Le trasmissioni ibride uniranno l’ICE e il motore elettrico per sfruttare le migliori caratteristiche di entrambi. Gli ibridi del futuro aggireranno il compromesso tra potenza ed efficienza a cui sono soggette le attuali auto con motore a combustione interna. Gli ibridi sono stati venduti negli Stati Uniti e in altri Paesi dell’UE per 20 anni e ci sono opportunità per molti perfezionamenti futuri. I veicoli ibridi colmeranno il divario tra l’alimentazione esclusivamente a carburante e l’energia completamente elettrica. L’ibrido del futuro sarà meno costoso da possedere e da utilizzare, oltre a fornire ai consumatori un’esperienza di guida divertente e rispettosa dell’ambiente. Questi sono i punti essenziali a favore delle auto ibride, sia per il presente che per il nostro futuro.

 

Comment here